Editoriale
Editoriale

Editoriale

Raccolta degli editoriali apparsi all'inizio di ciascun fascicolo di Natural 1. Per ripercorrere le varie tappe del cammino di Natural 1 negli ultimi anni.

Editoriale - ottobre 2019

Quanta plastica c’è nella nostra vita? È presente in innumerevoli oggetti di uso quotidiano, negli elettrodomestici e negli ormai inseparabili dispositivi elettronici di comunicazione, nei prodotti vari dai detersivi ai cosmetici (in questo caso sono le famigerate microplastiche che inquinano i mari, insieme a quelle macro, e che entrano nella catena alimentare arrivando sulle nostre tavole), negli imballaggi degli alimenti e in tanto altro ancora.
#plastic free è diventato un concetto assai di moda. Ma se ne può davvero fare a meno di questi materiali?

Editoriale - settembre 2019

L’estate sta finendo e, se ancora ci fosse bisogno di conferme, temperature ben al di sopra delle medie stagionali, incendi siberiani e non, liquefazioni di iceberg e ghiacciai, trombe d’aria e bombe d’acqua varie sono i segnali di come il clima sia decisamente cambiato negli ultimi anni. Fatti evidenti e concreti, non fantasie di scienziati visionari o di ragazze e ragazzi che si impegnano per il futuro del nostro pianeta.
Gli impatti dei cambiamenti climatici sui suoli e il rischio di desertificazione, la gestione sostenibile del territorio e i flussi di gas serra attraverso gli ecosistemi terrestri, la sicurezza alimentare, sono i temi al centro del nuovo rapporto speciale “Climate Change and Land”, presentato in agosto dal Panel Intergovernativo sui Cambiamenti Climatici (IPCC). Niente di nuovo rispetto agli scenari delineati nel 1990 durante la prima sessione dell’IPCC. Nel nuovo rapporto si evidenzia che i cambiamenti climatici, sempre più estremi, influiscono in maniera crescente sulla produzione agricola: stress termici per le colture, erosione del suolo e diffusione di parassiti sono infatti una minaccia per la sicurezza alimentare in tutto il mondo.

Editoriale - luglio-agosto 2019

Sono ancora undici i corsi di laurea del settore erboristico (dei quali solo due hanno conservato la denominazione originale di Tecniche Erboristiche) che presentiamo nella consueta panoramica di questo numero estivo, ma quello di Messina non attiverà il primo anno nel prossimo anno accademico. Nomi diversi e piani di studio che si differenziano per alcuni insegnamenti, pur fornendo tutte le competenze e le conoscenze trasversali che dovrebbero consentire al tecnico erborista di svolgere la sua attività lavorativa nei vari ambiti della filiera delle piante officinali. Dalla coltivazione, alla consulenza e all’informazione scientifica relativa ai prodotti erboristici, all’apertura e gestione di un’erboristeria.

Editoriale - giugno 2019

All’inizio di maggio si è svolta a Parigi la 7a sessione plenaria della piattaforma intergovernativa di scienza e politica sulla biodiversità e i servizi ecosistemici (IPBES - www.ipbes.net), un organismo indipendente a cui aderiscono oltre 130 governi nazionali. L’avvertimento lanciato nel documento approvato alla fine dei lavori è che la natura è in declino a livello mondiale, con ritmi senza precedenti nella storia umana, e il tasso di estinzione delle specie sta accelerando, con probabili conseguenze sulle persone in tutto il mondo.
Il Rapporto IPBES è stato compilato negli ultimi tre anni da 145 esperti provenienti da 50 paesi, con il contributo di altri 310 autori. Attraverso censimenti e analisi di dati gli esperti hanno valutato i cambiamenti della biodiversità avvenuti nell’arco di cinquant’anni, fornendo un quadro completo della relazione tra i percorsi dello sviluppo economico e il loro impatto sulla natura, offrendo anche una gamma di possibili scenari per i prossimi decenni.

Editoriale - maggio 2019

Numeri. Secondo il rapporto globale 2018 dell’Organizzazione Mondiale della Sanità sulla sicurezza stradale i morti per incidenti stradali nel mondo sono 1.350.000, 3.333 in Italia. L’Aviation Safety Network, il database che raccoglie informazioni sugli incidenti aerei nel mondo, riporta che nel 2018 le vittime di 15 incidenti mortali sono state 556. In Europa si sono verificati 671.689 casi di infezioni causati dalla resistenza dei batteri agli antibiotici, a cui sono attribuibili 33.110 decessi, sono dati relativi al 2017 riferiti dal Centro per il Controllo delle Malattie Infettive e dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Di queste infezioni il 63% è correlato all’assistenza sanitaria e sociosanitaria.

Editoriale - aprile 2019

World Wide Web. La ragnatela più estesa del mondo, che con il suo acronimo WWW ha rappresentato una vera e propria rivoluzione culturale, cambiando completamente l’approccio di miliardi di persone alla conoscenza, alla ricerca di informazioni, alla comunicazione, al commercio. Trent’anni fa Tim Berners-Lee, giovane informatico britannico che lavorava al CERN di Ginevra (l’Organizzazione europea per la ricerca nucleare), elaborava la base teorica della Rete: un sistema basato sull’ipertesto per rendere più logica e agile la distribuzione di dati tra gli scienziati. E qualche anno dopo, nel 1993, questo protocollo è stato reso disponibile gratuitamente al pubblico.

Pagina 1 di 13

Nuova fotogallery 2014

 

Nuova fotogallery 2014

 

Nuova fotogallery 2014

Abbonamenti

Abbonamento basic
Abbonamento gold

Abbonamento studenti

Cerca nel sito

Natural1 fa uso di cookies per migliorare l'esperienza dell'utente e raccomandiamo di accettarne l'utilizzo per sfruttare a pieno la navigazione. Per maggiori informazioni informativa sulla privacy.

Acetto i cookies da questo sito.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk