Editoriale – aprile 2019

World Wide Web. La ragnatela più estesa del mondo, che con il suo acronimo WWW ha rappresentato una vera e propria rivoluzione culturale, cambiando completamente l’approccio di miliardi di persone alla conoscenza, alla ricerca di informazioni, alla comunicazione, al commercio. Trent’anni fa Tim Berners-Lee, giovane informatico britannico che lavorava al CERN di Ginevra (l’Organizzazione europea per la ricerca nucleare), elaborava la base teorica della Rete: un sistema basato sull’ipertesto per rendere più logica e agile la distribuzione di dati tra gli scienziati. E qualche anno dopo, nel 1993, questo protocollo è stato reso disponibile gratuitamente al pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.