Editoriale – maggio 2021

Sono organismi eterotrofi, ma con caratteristiche biologiche diverse da quelle degli animali, come pure delle piante, e per questo sono classificati in un loro Regno. Ampiamente conosciuti e apprezzati per il loro utilizzo nei risotti e con la polenta, come in altri piatti a seconda delle latitudini, i funghi sono noti soprattutto per la loro tossicità e la capacità di causare malattie. Secondo lo “State of the World’s Plants and Fungi 2020” realizzato dai Royal Botanical Gardens – Kew, nel 2019 sono state classificate per la prima volta 1886 specie di funghi e 1942 di piante; un lavoro recentissimo pubblicato sulla rivista scientifica “Fungal Diversity” stima che le specie di funghi ammontino a circa 6,2 milioni, il che significherebbe che sul nostro pianeta sarebbero comunque in un numero 15 volte superiore a quello delle piante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.