Editoriale – marzo 2020

La fiera al tempo del coronavirus. I pittogrammi sui badge che invitano a non stringersi la mano ma a sorridersi. Gli stand delle aziende cinesi poco frequentati. I prezzi degli hotel di Norimberga notevolmente ridotti nei giorni precedenti all’apertura della ma- nifestazione. Secondo alcuni espositori c’è stato un po’ di calo nell’affluenza di visitatori e operatori, ma Biofach, insieme a Vivaness, ha consolidato anche quest’anno il suo ruolo di appuntamen- to internazionale e fondamentale per tutto il mondo del biologico. Un settore che non arresta la sua crescita globale, come confermano i numeri presentati a Biofach dall’Istituto svizzero di ricerca sull’agricoltura biologica FIBL e da IFO- AM (International Federation of Orga- nic Agriculture Movements). Il rapporto The World of organic agriculture, che si basa sui dati del 2018, rileva che sono 71,5 milioni gli ettari di suolo coltivati con i metodi dell’agricoltura biologica, i produttori sono 2,8 milioni e il fatturato complessivo ammonta a oltre 97 miliar- di di euro secondo le rilevazioni effettuate in 186 nazioni Anche la cosmesi naturale e biologica presenta un andamento positivo: secondo Ecovia Intelligence, società di ricerche di mercato del settore biologico ed etico, il volume di affari mondiale nel 2019 ha raggiunto gli 11,8 miliardi di dollari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.