Editoriale Natural 1 – luglio-agosto 2016

Energia, una parola che racchiude in sé il concetto di vita, movimento, sorgente e sviluppo del pensiero.
L’analisi dei combustibili alternativi e i relativi studi per una loro corretta utilizzazione, procede da decenni, e pur avendo percorso brevi passi verso una soluzione globalmente condivisibile e applicabile, rispetto al consumo energetico mondiale, possiamo affermare che la strada da percorrere è ancora lunga e tortuosa e i risultati sono incoraggianti ma insufficienti.
Autorevoli rapporti ipotizzano che “Il consumo mondiale di petrolio aumenterà al ritmo dell’1,2% all’anno per raggiungere i 105 milioni di barili al giorno (entro il 2025)”. Un numero che ci dice poco se non facciamo riferimento alla decisione dell’OPEC che in questi anni ha stabilito di mantenere la produzione stabile a 30 milioni di barili al giorno.
La necessità di raggiungere obiettivi ecosostenibili, quindi, non è un’esortazione “solo” al buonsenso per evitare disastri ecologici (inquinamento atmosferico e del suolo) ma alla necessità di pianificare e attivare nuove forme di energia per far fronte alla crescita del fabbisogno del pianeta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.