Editoriale Natural 1 - dicembre 2014

In prossimità di ogni fine anno siamo tutti orientati a tirare le somme dei nostri sforzi e a guardare con occhi critici al lavoro svolto, ai traguardi raggiunti, alle occasioni perse e alle soddisfazioni ottenute: deve essere un bilancio sì critico, ma anche sereno, una mera considerazione che tutto sommato il 31 dicembre è comunque un giorno come tanti.
I numeri sono importanti, è vero, determinano il buon andamento delle nostre attività e condizionano il prossimo futuro.
Accanto a essi però ricordiamoci di porre sempre le nostre idee perché tutto ruota insieme: risorse, progettualità, impegno e professionalità.
Per qualcuno è forse tempo di porre rimedio a scelte poco sagge, per altri i risultati esortano a un sano ottimismo ma forse l’inizio di un nuovo anno ci deve spronare a proseguire per la nostra strada con determinazione, consapevoli dei nostri limiti e coscienti delle nostre decisioni.
Per la redazione di un giornale o di una rivista, per esempio, è importante decidere una linea editoriale e, una volta assunta, attenersi a essa. Per linea editoriale, generalizzando, si intende la visione politica, economica e divulgativa che un mezzo di comunicazione, che sia cartaceo oppure on-line, vuole adottare riguardo ai contenuti che intende trattare: nel nostro caso, si tratta di una visione divulgativa/scientifica nel mondo del naturale.
Sfogliando i primi fascicoli di Natural 1, leggendo gli editoriali, esaminando i contenuti e osservando le immagini, prendiamo atto, con una punta di orgoglio, del fatto che la nostra rivista, pur sviluppando nel tempo nozioni acquisite con l’evoluzione dei temi, ha sempre percorso con grande coerenza la stessa strada, la stessa linea editoriale.


Altro obiettivo per noi altrettanto importante è quello di avvicinare i giovani alla formazione, stimolando il loro interesse per un settore che oggi, nel panorama socio economico piuttosto desolante da cui siamo circondati, rappresenta sempre di più una valida soluzione che armonizza lavoro e cultura, tradizione e ricerca scientifica.
Proprio con questo fine continua in questo fascicolo l’approfondimento sulla formazione universitaria post laurea relativa al settore delle piante officinali e del benessere in senso lato. E continuiamo a sottolineare come la ricerca che si svolge nei laboratori delle università sia legata al mondo produttivo: ne è un esempio l’articolo sulle proprietà biologiche dell’arancio amaro, che è una “traccia” interessante per i formulatori di prodotti salutistici.
Ma il nostro sguardo non trascura il passato, l’etnobotanica e la medicina popolare: scopriamo così le tradizioni fitoalimurgiche ed erboristiche attraversando i territori della verde Toscana, dove si sta svolgendo un progetto che intende fare una mappatura e recuperare le conoscenze sull’uso alimentare di erbe e piante autoctone.
Prosegue poi l’itinerario tra gli orti botanici della Penisola: approdiamo in Sicilia e visitiamo l’Orto botanico di Catania, con la sua struttura originaria ottocentesca e la ricca collezione di piante esotiche.
Come di consueto, nel numero che chiude l’anno, pubblichiamo l’indice generale dei contenuti della rivista: categorie e argomenti degli articoli, Autori, nomi botanici delle piante che sono stati pubblicati sui fascicoli nel corso del 2014. Uno strumento utile e apprezzato, presente anche sul nostro sito, una bussola per orientarsi nella consultazione e nel cammino della conoscenza.

 

Aggiungiamo l’ultima pubblicazione di GVEdizioni, “Biosintesi dei principi attivi delle piante”, di Giuseppe Mustich, per ringraziare lettori, collaboratori e quanti ci hanno sostenuto in questo anno e augurare buona lettura e buone festività a tutti.
Renato Agostinelli

Nuova fotogallery 2014

 

Nuova fotogallery 2014

 

Nuova fotogallery 2014

Abbonamenti

Abbonamento basic
Abbonamento gold

Abbonamento studenti

Cerca nel sito

Natural1 fa uso di cookies per migliorare l'esperienza dell'utente e raccomandiamo di accettarne l'utilizzo per sfruttare a pieno la navigazione. Per maggiori informazioni informativa sulla privacy.

Acetto i cookies da questo sito.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk