Maitake - Grifola frondosa (Dicks.) Gray

Descrizione
Il fungo Maitake è un fungo commestibile, consumato ampiamente in Asia come cibo e utilizzato nella medicina tradizionale per curare il diabete e l’ipertensione.

È un fungo non molto diffuso, che cresce sotto gli alberi di castagno; è chiamato “Re dei funghi”, “fungo ballerino” e anche ”Gallina di bosco” per via del suo carpoforo ramificato a cappelli sovrapposti di colore bruno-grigiastro con margine ondulato. Il gambo è ramificato e collegato lateralmente mentre la carne è bianca e fragile. È diffuso in Giappone ma anche in Italia, dove si raccoglie da agosto a ottobre. Si consuma fritto o bollito.


Estratti di Maitake sono disponibili in commercio come integratori alimentari commercializzati per “migliorare la funzione immunitaria” oltre che per sostenere trattamenti contro
HIV e cancro. Un componente molto attivo è l’1,6-beta-glucano, un polisaccaride legato a una proteina.

 

Attività biologiche
Estratti di Maitake hanno mostrato effetti ipoglicemici in alcuni studi (9,12). Dati preliminari suggeriscono che il Maitake può essere utile per indurre l’ovulazione nelle pazienti con
sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) (22).
Maitake ha dimostrato effetti antitumorali (16), una maggiore formazione di colonie midollo osseo e una ridotta tossicità alla doxorubicina (11) e ha inibito metastasi tumorali in vitro (13). In uno studio condotto su topi, l’estratto di Maitake assunto per via orale ha promosso maturazione di cellule ematopoietiche a cellule mieloidi funzionalmente attive e ha aumentato il numero di leucociti del sangue periferico a seguito di danno chemiotossico del midollo osseo (17). Un nuovo polisaccaride, MZF, ha mostrato induzione della maturazione delle cellule dendritiche e della risposta antitumorale avanzata (20).
Maitake ha anche migliorato l’attività dell’interferone contro le cellule tumorali della vescica (18) e ha alleviato l’infiammazione associata a malattia infiammatoria intestinale (19).
In un piccolo studio non controllato, la regressione del tumore o miglioramenti significativi nei sintomi, sono stati osservati in metà dei soggetti trattati con estratto di Maitake (5).
In un altro studio, su pazienti in postmenopausa con carcinoma mammario, con la somministrazione orale di estratto di Maitake si è avuto un effetto immunomodulatorio (14).
Ulteriori studi sono in corso per stabilire le potenzialità antitumorali del Maitake.

Costituenti
- Polisaccaridi: 1,3 e 1,6 beta-glucani sembrano essere i componenti più attivi, ma contiene anche alfa-glucani.
- Lipidi: acidi ottadecanoico (stearico) e ottadecadienoico
(linoleico).

- Fosfolipidi: fosfatidiletanolamina, fosfatidilcolina,
fosfatidilinositolo, fosfatidilserina e acido
fosfatidico.
- Ergosterolo (vitamina D2) (11,12,14).
Usi proposti
- Prevenzione del cancro
- Diabete
- Colesterolo alto
- Ipertensione
- Immunomodulazione
- Perdita di peso

Meccanismo d’azione
Si ritiene che il Maitake eserciti i suoi effetti attraverso la sua capacità di attivare le varie cellule effettrici, come macrofagi, cellule Natural Killer, cellule T, così come l’interleuchina-1 e anioni superossido (2,3,4,13). Gli studi suggeriscono anche possibile attività ipoglicemizzante (9). L’effetto anti-diabetico dell’alfa-glucano può essere dovuta ai suoi effetti sui recettori dell’insulina, aumentando la sensibilità all’insulina e aumentando l’insulino resistenza dei tessuti bersaglio periferici (12).
Inoltre, l’estratto di Maitake può modulare la presentazione dell’antigene, come evidenziato dalla protezione di topi contro l’impianto del tumore dopo il trasferimento delle cellule dendritiche di topi portatori di tumore che sono stati trattati con estratto di Maitake (15).
La frazione D-Maitake ha dimostrato attività antitumorale sovraregolando l’espressione di un gene proapoptotico, BAK-1 (23).

Interazioni con i farmaci
Maitake può non essere appropriato per coloro che assumono farmaci ipoglicemizzanti in quanto può avere effetti sinergici (9).
Può interagire con warfarin, con un conseguente elevato rapporto internazionale normalizzato (INR) (21).

Bibliografia
1) Hobbs C. Medicinal Mushrooms, 3rd ed. Loveland (CO): Interweave
Press; 1996.
2) Adachi K, Nanba H, Kuroda H. Potentiation of host-mediated antitumor
activity in mice by beta glucan obtained from Grifola frondosa
(maitake). Chem Pharm Bull 1987;35:262-70.
3) Kubo K, Aoki H. Nanba H. Anti-diabetic activity present in the fruit
body of Grifola frondosa (Maitake). Biol Pharm Bull 1994;17:1106-10.
4) Horio H, Ohtsuru M. Maitake (Grifola frondosa) improve glucose tolerance
of experimental diabetic rats. J Nutr Sci Vitaminol 2001;47:57-63.
5) Kodama N, Komuta K, Nanba H. Can Maitake MD-fraction aid cancer
patients? Altern Med Rev2002;7:236-9.
6) Miura NN. Blood clearance of (1—>3)-beta-D-glucan in MRL lpr/lpr
mice. FEMS Immunol MedMicrobiol 1996;13:51-7.
7) Ohno N, et al. Characterization of the antitumor glucan obtained
from liquid-cultured Grifola frondosa. Chem Pharm Bull 1986;34:1709-
1715.
8) Nanba H, Kubo K. Maitake D-fraction: Healing and preventive potential
for cancer. J Orthomolecular Med 1997;12:43-9.
9) Konno S, et al. A possible hypoglycaemic effect of maitake mushroom
on Type 2 diabetic patients. Diabet Med 2001 Dec;18(12):1010
10) Yamada Y, et al. Antitumor effect of orally administered extracts from
fruit body of Grifola frondosa (maitake). Chemotherapy 1990;38:790-6.
11) Lin H, et al. Maitake beta-glucan MD-fraction enhances bone marrow
colony formation and reduces doxorubicin toxicity in vitro. Int Immunopharmacol
2004 Jan;4(1):91-9.
12) Hong L, Xun M, Wutong W. Anti-diabetic effect of an alpha-glucan
from fruit body of maitake (Grifola frondosa) on KK-Ay mice. Pharm
Pharmacol. 2007 Apr;59(4):575-82.
13) Masuda Y, Murata Y, Hayashi M, Nanba H. Inhibitory effect of MDFraction
on tumor metastasis: involvement of NK cell activation and
suppression of intercellular adhesion molecule (ICAM)-1 expression in
lung vascular endothelial cells. Biol Pharm Bull 2008 Jun;31(6):1104-8.
14) Deng G, Lin H, Seidman A, et al. A phase I/II trial of a polysaccharide
extract from Grifola frondosa (Maitake mushroom) in breast
cancer patients: immunological effects. J Cancer Res Clin Oncol.2009
Sep;135(9):1215-21
15) Harada N, Kodama N, Nanba H. Relationship between dendritic cells
and the D-fraction-induced Th-1 dominant response in BALB/c tumor-
bearing mice. Cancer Lett. 2003;192(2):181-7.
16) Shomori K, Yamamoto M, Arifuku I, Teramachi K, Ito H. Antitumor
effects of a water-soluble extract from Maitake (Grifola frondosa) on
human gastric cancer cell lines. Oncol Rep. 2009 Sep;22(3):615-20.
17) Lin H, de Stanchina E, Zhou XK, et al. Maitake beta-glucan promotes
recovery of leukocytes and myeloid cell function in peripheral blood
from paclitaxel hematotoxicity. Cancer Immunol Immunother. 2010
Jun;59(6):885-97.
18) Louie B, Rajamahanty S, Won J, Choudhury M, Konno S. Synergistic
potentiation of interferon activity with maitake mushroom d-fraction on
bladder cancer cells. BJU Int. 2010 Apr;105(7):1011-5.
19) Lee JS, Park SY, Thapa D, et al. Grifola frondosa water extract alleviates
intestinal inflammation by suppressing TNF-alpha production and
its signaling. Exp Mol Med. 2010 Feb 28;42(2):143-54.
20) Masuda Y, Ito K, Konishi M, Nanba H. A polysaccharide extracted
from Grifola frondosa enhances the anti-tumor activity of bone marrow-
derived dendritic cell-based immunotherapy against murine colon
cancer. Cancer Immunol Immunother. 2010 Oct;59(10):1531-41.
21) Hanselin MR, Vande Griend JP, Linnebur SA. INR elevation with
maitake extract in combination with warfarin. Ann Pharmacother. 2010
Jan;44(1):223-4.
22) Chen JT, Tominaga K, Sato Y, Anzai H, Matsuoka R. Maitake mushroom
(Grifola frondosa) extract induces ovulation in patients with
polycystic ovary syndrome: a possible monotherapy and a combination
therapy after failure with first-line clomiphene citrate. J Altern Complement
Med. 2010 Dec;16(12):1295-9.
23) Soares R, Meireles M, Rocha A, et al. Maitake (D fraction) mushroom
extract induces apoptosis in breast cancer cells by BAK-1 gene activation.
J Med Food. 2011 Jun;14(6):563-72.
24) Fang J, Wang Y, Lv X, et al. Structure of a β-glucan from Grifola
frondosa and its antitumor effect by activating Dectin-1/Syk/NF-κB signaling.
Glycoconj J. 2012 Aug;29(5-6):365-77.

Nuova fotogallery 2014

 

Nuova fotogallery 2014

 

Nuova fotogallery 2014

Abbonamenti

Abbonamento basic
Abbonamento gold

Abbonamento studenti

Cerca nel sito

Natural1 fa uso di cookies per migliorare l'esperienza dell'utente e raccomandiamo di accettarne l'utilizzo per sfruttare a pieno la navigazione. Per maggiori informazioni informativa sulla privacy.

Acetto i cookies da questo sito.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk