Licopene, betacarotene e i vegetali del benessere

Due carotenoidi dall’attività antiossidante e provitaminica presenti in frutti e vegetali gialli e rossi il cui apporto nella dieta riveste un ruolo molto importante per la salute. Una ricerca sul contenuto di queste sostanze in alcuni frutti e le possibili variazioni dovute a fattori genetici, di coltivazione e di conservazione.


I carotenoidi sono una classe di pigmenti organici molto abbondanti in natura che possono essere rinvenuti in animali, piante e altri organismi come alghe, funghi e alcune specie di batteri. Attualmente sono stati identificati oltre 600 tipi di carotenoidi divisi in 2 gruppi principali i caroteni e le xantofille. I caroteni sono carotenoidi non ossigenati a struttura idrocarburica come ad esempio betacarotene, alfacarotene e licopene. A loro volta i caroteni possono essere classificati in aciclici (es. licopene), monociclici (es. gammacarotene) e biciclici (es. alfa e betacarotene). Le xantofille sono derivati ossigenati dei caroteni come ad esempio luteina, zeaxantina, astaxantina, capsantina, betacriptoxantina; le xantofille possono trovarsi in forma libera o esterificate con acidi grassi.


Nei vegetali i carotenoidi giocano un ruolo essenziale, nella fotosintesi, nell’interazione radici-micorrize e nella produzione di alcuni fitormoni, come acido abscissico e strigolactone. Sono responsabili della maggior parte dei colori gialli e rossi dei frutti, dei fiori e delle foglie. Generalmente i carotenoidi sono localizzati nei cloroplasti assieme alla clorofilla, complessati con proteine e grassi. L’accumulo di carotenoidi comincia allo stadio di maturazione del frutto ed è evidenziato dal viraggio graduale del colore da verde a giallo-rosa pallido e successivamente arancio-rosso intenso. Le modificazioni fisiologiche che intervengono in questo stadio determinano la degradazione della clorofilla e la trasformazione dei cloroplasti in cromoplasti. Tale comportamento fisiologico è strettamente legato a un cambiamento nella regolazione dell’espressione dei geni della via biosintetica dei carotenoidi. I carotenoidi vengono sintetizzati partendo dalla via degli isoprenoidi, tale via è un processo altamente regolato le cui fasi enzimatiche sono state ben definite.


Continua la lettura cliccando su "Scarica allegato"

Nuova fotogallery 2014

 

Nuova fotogallery 2014

 

Nuova fotogallery 2014

Abbonamenti

Abbonamento basic
Abbonamento gold

Abbonamento studenti

Cerca nel sito

Natural1 fa uso di cookies per migliorare l'esperienza dell'utente e raccomandiamo di accettarne l'utilizzo per sfruttare a pieno la navigazione. Per maggiori informazioni informativa sulla privacy.

Acetto i cookies da questo sito.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk