Probiotici e nutraceutici nella gestione dei disturbi metabolici correlati all’invecchiamento del cane e del gatto (parte 2)

  • Home
  • Rubriche
  • Veterinaria

Giacomo Rossi

L’articolo evidenzia i numerosi studi su modelli animali che mostrano come il microbiota del tratto gastrointestinale possa influenzare in senso positivo e negativo il metabolismo, la lipogenolisi o la lipogenesi, l’utilizzo degli zuccheri e quindi favorire o meno l’obesità, la sindrome metabolica, le patologie su base degenerativa e il deficit cognitivo. Un microbiota in equilibrio è perciò alla base della prevenzione di numerose patologie metaboliche neurodegenerative nell’uomo come anche nell’animale.

Natural 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.