Ricerca

Ricerca

"Quanto più profondamente penetriamo nel mondo submicroscopico, tanto più ci rendiamo conto che il fisico moderno, parimenti al mistico orientale, è giunto a considerare il mondo come un insieme di componenti  inseparabili, interagenti e in modo continuo, e che l'uomo è parte integrante di questo sistema" da: Il Tao della fisica di Fritjof Capra ed. Adelphi - ed. Aboca.
Talvolta i giudizi dati dai ricercatori  sono basati solo su singole sostanze presenti  nella pianta e non sulla pianta nella sua complessità, totalità ed integrità. Oggi un prodotto, con una base di medesimi contenuti,  potrebbe essere  considerato "integratore alimentare" o "farmaco vegetale"  in base alle legislazioni vigenti  nei diversi Paesi in cui viene commercializzato.Non dobbiamo guardare il mondo della ricerca solo con la  luce intrappolata di un piccolo led. E' più che mai necessario aprirsi  a tutto il mondo. Perciò parte degli articoli che troverete in questa sezione anche in lingua originale, sono stati tratti dalla nostra sezione "English section".

Le infezioni vaginali: fisiopatologia, clinica, terapia

Francesco Saverio Pansini

Un’articolo medico-ginecologico per addentrarsi nell’universo femminile con una panoramica sulle principali infezioni che interessano l’apparato genitale, causando problemi di varia entità a seconda del microrganismo patogeno coinvolto.

Natural 1

Variabilità nella composizione terpenica di oli essenziali e idrolati ottenuti da specie e selezioni di Monarda spp.

Sara Turci, Marco Michelozzi, Gabriele Cencetti, Sauro Biffi, Maria Grazia Bellardi

Le industrie farmaceutiche, agro-alimentari ed erboristiche, i laboratori galenici, la grande distribuzione, esigono fitoderivati con caratteristiche e composizione chimica sempre più uniformate, nonché corredati di quelle informazioni che ne consentano un rapido indirizzo in funzione del settore finale di destinazione. Nell’articolo presentiamo la descrizione di due anni di sperimentazioni condotte su oli essenziali e idrolati di alcune specie di Monarda, per affrontare il tema della variabilità nella composizione chimica e, quindi, della standardizzazione.

Natural 1

Le sostanze naturali per le patologie del sistema nervoso centrale. I nanocarrier per superare la barriera emato-encefalica

Alessia Ciervo, Anna Rita Bilia

Negli ultimi dieci anni numerose nanoformulazioni basate su prodotti naturali sono state sviluppate per ottimizzare le loro proprietà biofarmaceutiche, per raggiungere obiettivi determinati, per ridurre dosi ed effetti collaterali, come pure per ottenere livelli terapeutici dei farmaci per un periodo prolungato. La nanotecnologia offre agli scienziati i mezzi per creare vettori con proprietà uniche che rappresentano un’importante promessa per il passaggio delle sostanze naturali attraverso la barriera emato-encefalica.

Natural 1

Valorizzazione di sottoprodotti della filiera vitivinicola e dell'industria conserviera

Costantina Di Feo

Nelle diverse fasi di lavorazione che caratterizzano l’industria agroalimentare si producono notevoli volumi di rifiuti e sottoprodotti, che sono sempre stati sottovalutati perchè considerati come scarti. In un’ottica di sostenibilità ed economia circolare che ha un peso sempre maggiore nelle scelte strategiche delle aziende, la ricerca scientifica propone interessanti prospettive per l’utilizzo di questi materiali dai quali si possono ricavare biomolecole utili in vari settori, da quello cosmetico a quello farmaceutico.

Natural 1

Contaminanti in piante e alimenti problemi attuali e possibili soluzioni

Andrea Primavera, Marco Ventimiglia; Valentina Fuoco

La contaminazione dovuta a metalli pesanti, sostanze chimiche tossiche come gli idrocarburi policiclici aromatici, aflatossine e ocratossine, ma anche a tossine di origine vegetale come gli alcaloidi tropanici o pirrolizidinici, l’acido erucico e quello cianidrico, interessa sia gli alimenti sia le piante officinali e i prodotti derivati. Prevenire le possibili contaminazioni è possibile con un opportuno monitoraggio e con minori costi rispetto all’intervento atto a rimediare a una contaminazione già avvenuta.

Natural 1

Food active packaging. The essential oil of Rosmarinus officinalis L. as additive for the shelf life extension of meat

Gianni Sagratini, Veronica Sirocchi, Giovanni Caprioli, Cinzia Cecchini, Maria Magdalena Coman, Alberto Cresci, Filippo Maggi, Fabrizio Papa, Massimo Ricciutelli, Sauro Vittori

The use of natural extracts, such as essential oils and their constituents, categorized as flavorings by the European Union (EU) and generally recognized as safe (GRAS) by the US Food and Drug Administration (FDA), represents an interesting approach in active packaging. Considerable results, especially from a biological point of view, have been carried out on the assessment of the antioxidant activity of many herbs and spices of Labiatae family such as rosemary (Rosmarinus officinalis), oregano (Origanum vulgare) and others incorporated in an active packaging film.

Natural 1

Pagina 1 di 30

Nuova fotogallery 2014

 

Nuova fotogallery 2014

 

Nuova fotogallery 2014

Abbonamenti

Abbonamento basic
Abbonamento gold

Abbonamento studenti

Cerca nel sito

Natural1 fa uso di cookies per migliorare l'esperienza dell'utente e raccomandiamo di accettarne l'utilizzo per sfruttare a pieno la navigazione. Per maggiori informazioni informativa sulla privacy.

Acetto i cookies da questo sito.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk