Attività antimicrobica di oli essenziali di Cannabis sativa L. nei confronti di ceppi batterici di origine alimentare

 

 R. Iseppi, V. Brighenti, M. Licata, A. Lambertini, C. Sabia, P. Messi, F. Pellati, S. Benvenuti

Negli ultimi anni l’interesse per Cannabis sativa L. è cresciuto notevolmente, in particolar modo gli studi scientifici relativi a questa specie, si sono concentrati sull’ampio profilo farmacologico dei suoi cannabinoidi non psicoattivi, appartenenti alla classe dei terpenofenoli.
Il cannabidiolo (CBD) risulta essere il cannabinoide più studiato, in quanto vanta proprietà antiossidanti, antinfiammatorie, antibatteriche, anti-proliferative e neuroprotettive con effetti anti-convulsionanti.

Natural 1

Vai Su

Natural1 fa uso di cookies per migliorare l'esperienza dell'utente e raccomandiamo di accettarne l'utilizzo per sfruttare a pieno la navigazione. Per maggiori informazioni informativa sulla privacy.

Acetto i cookies da questo sito.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk