Alimentazione ragionata

Alimentazione ragionata

Un'alimentazione corretta è condizione imprescindibile per conseguire e mantenere uno stato di benessere. Gli alimenti introdotti con la dieta influiscono sui processi fisiologici dell'organismo e possono contribuire all'insorgenza, o alla cura di determinate patologie.

Alimentazione ragionata - Frutta, fruttosio e malattie metaboliche

Iacopo Bertini, Maria Rosaria D’Isanto

Ubiquitario nella frutta e presente anche nel miele, il fruttosio è uno zucchero semplice che insieme al glucosio costituisce il comune “zucchero da tavola” ottenuto da canna da zucchero e barbabietola: il saccarosio. Il fruttosio è utilizzato ampiamente come dolcificante alternativo al saccarosio nell’industria alimentare, sottoforma di sciroppo di mais concentrato, e il suo consumo è aumentato fino alla fine del secolo scorso, per questo è stato ipotizzato che fosse legato a obesità e problemi metabolici nei cittadini USA. Ma un’assunzione “naturale” con il consumo di frutta giornaliero non deve essere considerato negativo, alla luce delle indicazioni dei nutrizionisti.

Natural 1

Alimentazione ragionata - La vitamina C

Annalisa Maietti, Paola Tedeschi, Gianpiero Bonetti, Vincenzo Brandolini

L’acido ascorbico o vitamina C possiede proprietà antiossidanti e nell’organismo svolge molteplici funzioni fisiologiche: ha un ruolo importante nel mantenere sani
denti e mucose
, interviene nei processi di cicatrizzazione, è attiva nella regolazione dei livelli endogeni di istamina e può ridurre la tossicità di alcuni metalli pesanti, inibendone l’assorbimento o favorendone l’escrezione. È presente in numerosi alimenti in quantità variabili, ma in casi particolari ne viene consigliata l’assunzione in quantità maggiori attraverso il corretto uso degli integratori alimentari.

Natural 1

Flavonoidi, composti polifenolici per la salute

Iacopo Bertini, Maria Rosaria D’Isanto, Biologo Nutrizionista, Biologa Nutrizionista

Ai flavonoidi, una classe di composti presenti in maniera ubiquitaria nei vegetali, pur non essendo inseriti nelle linee guida dietetiche è stato riconosciuto un interesse nutrizionale per quanto riguarda la loro influenza sul rischio di insorgenza e progressione delle patologie croniche legate all’azione dei radicali liberi. Per questo è consigliata la loro assunzione regolare attraverso una dieta ricca di frutta e verdura.

Natural 1

Sodio e alimentazione

Vincenzo Brandolini, Annalisa Maietti, Paola Tedeschi

Il sodio è considerato un macroelemento essenziale per la salute dato che in un organismo adulto ne ritroviamo circa 90 grammi.
Secondo le raccomandazioni europee e italiane (LARN) nell’uomo le attività metaboliche si mantengono funzionali se sono presenti tra 0,6 e 3,5 grammi di sodio. Secondo le RDA (USA) invece, sono sufficienti livelli inferiori (0,5-2,4 g/die). In ogni caso, si ritiene necessario assimilare 69-460 mg/die di sodio anche se, ultimamente, la tendenza più comune raccomanderebbe una introduzione ottimale di circa 575 mg/die.

I sali minerali sono indispensabili per il corretto funzionamento dell'organismo infatti, assieme alle vitamine, sono componenti essenziali degli enzimi per la formazione di ossa, sangue e per il regolare mantenimento delle funzioni cellulari. Sono presenti in tutti gli alimenti ma, principalmente, la loro assunzione avviene con acqua, frutta e verdure. L'integrazione di sali minerali è raccomandabile in caso di intensi sforzi fisici accompagnati da intense sudorazioni, diete non sufficientemente ricche di vegetali freschi e in determinate condizioni fisiologiche come gravidanza e allattamento.

Carnosina

Marco Angarano

Scoperta alla fine del XIX secolo, la carnosina ha visto un costante aumento di interesse nei confronti delle sue attività biologiche, confermato dal numero di lavori scientifici pubblicati negli ultimi anni. La ricerca si è focalizzata particolarmente sull’azione nei confronti delle cellule dei tessuti eccitabili, con lo scopo di offrire un razionale scientifico all’utilizzo di questo dipeptide nell’integrazione dietetica degli sportivi e nei disturbi degenerativi legati all’invecchiamento.

Natural 1

Alimentazione ragionata - Frutta secca

Iacopo Bertini, Maria Rosaria D'Isanto

Racchiuse nel guscio della frutta secca ci sono innumerevoli sostanze nutritive come vitamine minerali, fibre e proteine oltre a un’elevata quantità di acidi grassi, in particolare quelli essenziali, acido linoleico e alfa-linolenico. Un grande potenziale nutraceutico e salutistico, i cui effetti positivi sono stati evidenziati dalla moderna ricerca scientifica principalmente per la riduzione del rischio di malattie cardiovascolari.

Natural 1

Pagina 7 di 8

Nuova fotogallery 2014

 

Nuova fotogallery 2014

 

Nuova fotogallery 2014

Abbonamenti

Abbonamento basic
Abbonamento gold

Abbonamento studenti

Cerca nel sito

Natural1 fa uso di cookies per migliorare l'esperienza dell'utente e raccomandiamo di accettarne l'utilizzo per sfruttare a pieno la navigazione. Per maggiori informazioni informativa sulla privacy.

Acetto i cookies da questo sito.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk