Micoterapia
Micoterapia

Micoterapia

La micoterapia è una branca della fitoterapia, di origine cinese, che consiste nel curare diverse patologie tramite l'utilizzo dei funghi. La micoterapia ha una storia millenaria: la prima testimonianza etnomicologica, la più antica, sinora individuata, risale a un periodo fra i 9.000 e i 7.500 anni fa: un’incisione in una grotta nel sud-est dell’Algeria, che riproduce delle figure in movimento, le quali tengono nella propria mano destra un fungo. Per millenni appannaggio della Medicina Tradizionale Cinese, negli ultimi decenni l’utilizzo dei macrofunghi si è notevolmente diffuso anche in Occidente, con una fiorente offerta di prodotti commerciali, tanto da rendere quello della micoterapia un settore sempre più interessante per il prossimo futuro.

Hericium erinaceus effects on central nervous system

Paola Rossi

Hericium erinaceus is an edible and medicinal mushroom well known in China, where it’s called Houtou, and in Japan, where it’s called Yamabushitake because it resembles the ornamental cloth worn by Buddhist monks practicing asceticism. This article illustrates the activities of this mushroom on central nervous system and memory.

Natural 1

Biodiversità dei funghi come potenziale fonte di specie medicinali: un caso di studio, l’Umbria

Paola Angelini, Bernard Fioretti, Giancarlo Bistocchi, Andrea Arcangeli, Roberto Venanzoni

Utilizzati in diversi sistemi di medicina tradizionale, come anche in rituali sciamanici o religiosi di numerose popolazioni dei cinque continenti, i funghi rappresentano da sempre una risorsa
alimentare
e attualmente anche una fonte interessante di molecole biologicamente attive a uso farmaceutico, oltre ad avere un ruolo preminente nel conservare l’equilibrio delicato di un ecosistema. Conoscere e censire le specie presenti in un determinato territorio è il primo passo per conservarne la biodiversità.

Natural 1

Funghi medicinali e sistema immunitario

Giuseppe Venturella

Utilizzati in diverse medicine tradizionali, ai funghi medicinali sono attribuite numerose attività terapeutiche, come quelle antinfiammatoria e antidiabetica, che la moderna ricerca scientifica sta validando anche effettuando studi clinici. In particolare è l’attività sul sistema immunitario a riscuotere notevole interesse, proprio per le implicazioni che può avere nell’ambito della lotta ai tumori.

Natural 1

Neuroprotezione: i funghi medicinali a sostegno delle patologie neurodegenerative

Stefania Cazzavillan

I funghi sono un patrimonio delle medicine tradizionali di tutti i continenti e il loro utilizzo, anche a scopi religiosi e per la loro azione sulla psiche, si ipotizza possa risalire al paleolitico. Tutti i funghi hanno infatti un tropismo specifico per il sistema psico-neurologico, lo nutrono e lo sostengono. Oggi la ricerca scientifica indaga sulle diverse proprietà biologiche di questi vegetali e la micoterapia svela le sue potenzialità in diversi ambiti terapeutici, tra cui particolare importanza riveste quello della neuroprotezione.

Natural 1

Beta-glucani. Potenzialità ad ampio spettro

Giovanni Vidari, Marco Passerini

L’influenza dei beta-glucani sull’attività del sistema immunitario e la loro spiccata azione anti-tumorale sono oggetto di numerosi studi scientifici tesi a evidenziare e confermare le potenzialità terapeutiche di queste sostanze naturali, contenute in particolare nei funghi.

Natural 1

Phellinus linteus

Descrizione
Fino a poco tempo fa, Phellinus linteus era quasi sconosciuto al di fuori della penisola coreana. Notizie delle proprietà medicinali del fungo hanno iniziato a raggiungere il mondo esterno nel 1970, quando interessanti studi furono pubblicati sulla stampa scientifica giapponese e cinese.
Per diverse centinaia di anni, i medici coreani hanno prescritto P. linteus come trattamento per il cancro, disturbi di stomaco e artrite. Sono necessari, comunque, studi su larga scala per confermare questi effetti.
Nella medicina tradizionale coreana, il fungo è anche noto per alleviare il dolore causato da infiammazione.
Phellinus linteus è un fungo spesso a forma di zoccolo, duro e legnoso, con un sapore amaro. Ha un colore da marrone pallido a giallo chiaro. Il gambo è spesso e di colore variabile dal marrone scuro a nero. Il fungo predilige gelsi morti o morenti e si trova in Corea e nelle zone adiacenti della Cina.
In Giapponese è noto con il nome di “meshimakobu”, in Cinese come “song gen”, in Coreano come “sanghwang”, in Inglese come “Meshima”, mentre gli americani lo chiamano “zoccolo nero”. L’etimologia del nome latino ricalca le caratteristiche esteriori del fungo: phellinus, infatti, in latino significa “tappo” e linteus significa “tela di lino”.
Tradizionalmente, il fungo è bollito in acqua e viene preso come un tè.

Pagina 1 di 3

Area Riservata Abbonati GOLD



Entra nella Photo Gallery!

Nuova fotogallery 2014

Abbonamenti

Abbonamento basic
Abbonamento gold

Abbonamento studenti

Area Riservata Abbonati GOLD



Natural1 fa uso di cookies per migliorare l'esperienza dell'utente e raccomandiamo di accettarne l'utilizzo per sfruttare a pieno la navigazione. Per maggiori informazioni informativa sulla privacy.

Acetto i cookies da questo sito.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk